venerdì 20 dicembre 2013

Recensione: MASTODON "Live at Brixton"
DIGITAL ALBUM | VIDEO 2013 - warner bros | reprise records




Possano piacere o meno gli americani MASTODON nell'arco di 14 anni sono stati una delle band più influenti nell'evoluzione del metal (ovviamente
a livello internazionale). La loro metamorfosi ha saputo conquistare una grande fetta di pubblico, tra giovani metallari, appassionati di sonorità intelligenti, maniaci dei tecnicismi / virtuosismi, semplici curiosoni di circostanza. Insomma per farla breve la scalata del gruppo di Atlanta ha lasciato il segno su quanti li hanno voluti seguire. La verità è che Troy Sanders e soci hanno avuto pochi rivali e tantissimi cloni (spuntati come funghi di anno in anno...). Se devo dirla tutta, alcuni di questi ultimi potevano tranquillamente risparmiarsi la figura per non apparire ancora più patetici agli occhi di tanti. Per giungere con una maggiore lucidità a questa recensione ho deciso di riservarmi del tempo in modo da poter riascoltare tutta la loro interessante discografia. Questa si è rivelata una scelta giusta e doverosa avendo a che fare con una band di notevole portata. Lasciatevi alle spalle la prova ufficiale del passato "Live at the Aragon" - 2011 (a tratti un po deludente sulle voci) e abbandonatevi alla performance scintillante del nuovo "Live at Brixton" che, rende piena giustizia al valore dei Mastodon. Un disco di grande impatto, un live ben eseguito, segno che il gruppo ha saputo dare il massimo al di
là delle aspettative. La registrazione è avvenuta al O2 Academy di Londra l’11 febbraio dell'anno 2012, ma viene pubblicata solo oggi in versione digitale, in formato audio/video. Peccato per la strana scelta perché un prodotto del genere meritava sicuramente dei supporti fisici (CD, LP, DVD, BLUE-RAY). Spero sia solo una decisione momentanea! 24 brani che faranno la gioia dei fan più accaniti dei quattro musicisti provenienti dalla capitale della Georgia. L'intera scaletta lascia scorrere ottimi brani presi da un po' tutti i capitoli targati Mastodon (degli autentici classici) e, nessuno di questi delude sul piano emozionale. Ogni singolo componente dona il meglio di se in modo da elevare all'ennesima potenza la qualità di un nome che ormai è parte solida della storia del metallo contemporaneo. Veramente immensi su "Live at Brixton"!

Contatti: mastodonrocks.com

TRACKLISTING: Dry Bone Valley, Black Tongue, Crystal Skull, I Am Ahab, Capillarian Crest, Colony of Birchmen, Megalodon, Thickening, Blasteroid, Sleeping Giant, Ghost of Karelia, All The Heavy Lifting, Spectrelight, Curl of the Burl, Bedazzled Fingernails, Circle of Cysquatch, Guitar Solo, Aqua Dementia, Crack The Skye, Where Strides The Behemoth, Iron Tusk, March of the Fireants, Blood and Thunder, Creature Lives.




Nessun commento:

Posta un commento