lunedì 30 dicembre 2013

Recensione: ÅRABROT "Årabrot"
DIGITAL ALBUM | CD | LP | CASSETTE 2013 - fysisk format




Se siete dei seguaci accaniti delle disfunzioni sonore targate Melvins, non potete farvi scappare gli ÅRABROT e, sono certo che questi norvegesi riusciranno a rientrare facilmente nella vostra lista dei "top albums". Macinano riff pesanti e dannatamente groove, distruggono tutto ciò che giace sotto ai nostri piedi facendo leva su tonnellate di materia grezza fatta scivolare con frenesia fuori controllo. Non solo risultano compatti , spietati, vincenti, ma dalla loro parte hanno anche una solida malattia che sputa veleno all'interno del songwriting (...prendo come esempio due pezzi a caso: "Arrabal's Dream" e "Dedication"...)! La furia distorta dei nostri esplodere 'in your face' con la chirurgica padronanza strumentale capace di sezionare gradualmente ogni fo***** passaggio messo al servizio delle dieci canzoni presenti nel disco. Potrei anche chiamarlo noise-rock o metal ma resto dell'idea che nel sound dei nostri c'è molto molto di più! Ciò che detta legge all'interno dell'omonimo full-length è questa persistente aggressione che diventa contagiosa ascolto dopo ascolto e grazie alla sua spietata determinazione gli Årabrot non possono essere additati come una band superficiale. L'originalità non manca nelle mani dei nordici, come non viene mai meno l'elasticità nel disporre i giusti equilibri nei vari passaggi. Il lavoro svolto da Kjetil Nernes alla voce è incredibile, una prova stratosferica (alzare il volume sulla penultima traccia "The Bitter Tears Of Könt" poi non venitemi a contraddire!). Gli Årabrot (attivi dal 2001) hanno consolidato la loro irruente attitudine (giunti al sesto album in soli otto anni). Oggi, fanno ancora centro e bisogna applaudirli con vigorosa volontà. Supportate questa bestia in continua crescita!

Contatti: arabrot.bandcamp.com/album/rabrot - arabrot.com

TRACKLISTING: Ha-Satan Dêofol, Throwing Rocks at the Devil, Arrabal's Dream, Blood on the Poet, Dedication, Blood on Bunny, Drawing Down the Moon, The Horns of the Devil Grow, The Bitter Tears of Könt, Mænads.


Nessun commento:

Posta un commento