lunedì 26 agosto 2013

Recensione: ITZOKOR "Alien Ant"
CD 2013 - 5YN7H records




Attraverso il lavoro svolto con la mia Son of Flies Webzine sono davvero fortunato a conoscere tanta gente/musicisti di talento perché ognuno di loro può dare un serio contributo alla scena musicale nostrana rendendo anche migliore la qualità generale (più di quanto lo è già attualmente). Detto questo, passo a presentarvi il lavoro dell'italiano Davide Synth (diplomatosi come Tecnico del Suono al CPM di Milano) influenzato dall' acid / hard techno, miscelato con oscuri/abissali elementi strumentali hiphop fortemente elettronici (come lui stesso li definisce). Da ragazzo ha mosso i suoi primi passi agli inizi degli anni '90 e dopo un periodo di gavetta nel 2003 si immerge totalmente nell'arte della Drum n Bass. Dal luglio del 2006 sotto lo pseudonimo Synth inizia a consolidare un percorso molto "personale" producendo diversi Ep pubblicati per valide etichette del genere in analisi: la Criminal Waves francese, Kindcrime Records, Dark Box Records, Subculture Recordings... L'artista conosce perfettamente i parametri su citati e li modella alla perfezione, a suo piacimento, scomponendoli e ricomponendoli mediante una malattia solida / letale. Ho ascoltato questo disco per molte volte prima di arrivare a scrivere una recensione obiettiva. "Alien Ant" spacca (nel vero senso del termine), generando un'assurda apocalisse sonora che seppellirà le vostre menti consumate, dimostrazione di quanta attenzione e compattezza ci sia stata nella scelta dei suoni/arrangiamenti presenti. Quindi il musicista Synth non è diretto a nessuno in particolare, ma quantomeno credo che i sui attacchi percussivi si adattino bene a qualunque essere/animale provi sentimenti devianti o simili a quelli che ho subito con "Alien Ant". Ad ogni modo il full-length suona bene e fa male. Sottolineo che negli anni di attività Davide ha diviso la consolle assieme a nomi noti: Asian Dub Foundation, The Panacea, Donny, Audio, Unknown Error, Matt M. Maddox e con tutti i maggiori esponenti della scena DNB italiana... suonando in posti come l'Alcatraz (Milano), il Maffia (Reggio Emilia), l'Horus e l'Init (Roma). ITZOKOR è tagliente e condizionerà sicuramente la vostra personalità. Ottima uscita, Ottima musica. Da non perdere per gli amanti di Drum n Bass, Dubstep, Techno. Dal vivo saranno dolori!

Contatti:

soundcloud.com/itzokor
facebook.com/ItzokorOfficial
booking.itzokor@gmail.com

TRACKLISTING: The Void, Damned, Shattered Beat, Eerie Backyard, Incubus, Ghost In A Factory, Dystopian Technology, Voodoo Machanics, Crossbreed Park, That Room, Fractal Flashback.


Nessun commento:

Posta un commento