mercoledì 14 agosto 2013

Recensione: GUANTANAMO PARTY PROGRAM "II"
CD 2013 - autoprodotto




"II" è il secondo disco dei polacchi GUANTANAMO PARTY PROGRAM, formazione post/hardcore/metal che lavora sodo, con notevole spinta, per raggiungere determinati obiettivi. Con questo nuovo album, hanno riportato in auge un certo modo di suonare l'heavy sound, pur tenendosi fedeli al manuale dei generi su citati. Certo, non ci vuole genialità per materializzare musica potente come questa: occorre semplicemente buon gusto negli arrangiamenti e una spiccata padronanza strumentale (soprattutto). Dal 2007 fino ad oggi i ragazzi del gruppo sono andati avanti senza paura, convinti delle proprie potenzialità, urlando disagio e rabbia a tonnellate. La furia dei Guantanamo Party Program si risveglia dopo un anno dallo split con i We Are Idols. Più intransigenti rispetto al passato, più pesanti, ossessivi, queste le sensazioni che emergono ascoltando le scosse generate da "II". Sono certo che i musicisti del progetto non abbiano mai avuto la pretesa di snaturare il proprio modo di scrivere brani, fin dalle origini sono sempre stati al passo con la loro crescita compositiva e questo risulta determinante. A volte con i riff dissonanti di "II" si è succubi di un caos sonoro che molto deve ad un'entità rilevante come gli svedesi Cult of Luna, ma si sa, in ogni genere musicale si trova facilmente qualche punto di congiunzione tra le diverse band. E' un dato di fatto! Quello che mi preme dire ora, è che oggi i Guantanamo Party Program risultano più maturi, avvincenti, perché hanno affrontato nel migliore dei modi
il primo periodo dopo la nascita, per lanciarsi velocemente sul proprio sentiero, percorrendolo con le giuste/vere motivazioni. Il songwriting
è avvolgente, sentito e naturalmente più curato. Fondamentalmente rimane evidente la passione per tali sonorità. Ogni canzone presente nell'album evidenzia differenti aspetti e questa varietà rispecchia onestamente la creatività dei Guantanamo Party Program. "II" non scolpisce sentimenti speciali, però, segue fedelmente certe dinamiche di genere. Tutti gli appassionati potranno apprezzare. Il gruppo spero possa crescere ancora.

Contatti: guantanamopartyprogram.bandcamp.com

TRACKLISTING: Zapomniane twarze, Stare fotografie, Otwórz oczy, Na zachodzie bez zmian, Bez znaczenia, ...


Nessun commento:

Posta un commento