lunedì 5 agosto 2013

Recensione: DEATHRITE "Into Extinction"
CD | LP 2013 - per koro records




Il gigante tedesco DEATHRITE si tiene in forma su disco fisico ritornando con un full-length incredibile, intitolato "Into Extinction". A giudicare dalla musica, pare difficile che mollino la presa prima di aver coperto di morsi profondi ogni centimetro del nostro corpo. Sentire il loro vile impatto può essere considerato una forma di tortura. Hanno un'autentica venerazione per il grind/death metal potenziato da fraseggi crust, generi per eccellenza all'interno del circuito underground: tutti i riff del chitarrista Andy e le ritmiche forsennate scolpite nel sound dei nostri in qualche modo richiamano la furia dei Trap Them, Rotten Sound, ma anche l'attitudine cinica dei Dismember, vecchi Entombed e i più recenti Black Breath (casualmente le corde vocali di Tony ricordano la timbrica di Neil McAdams). La produzione del disco scava solchi molto profondi, risentendo l'influsso della scuola swedish! Una distorsione mentale che da un senso alla furia cinica e spietata dei quattro musicisti! La buona esperienza
e le influenze accumulate nei 7 anni s'incastrano nel puzzle distruttivo. Il carattere vincente e i muscoli espressi si contorcono per l'urto. Le ossa si frantumano scosse dalla botta. Chi sin da giovane pratica tale genere musicale, impara a gestirlo (quasi sempre) senza traumi sulla propria pelle. Oggi, il death/grind/crust colpisce con più efferatezza per questo continua a piacere tanto agli appassionati. Bisogna trovare
la giusta soluzione / motivazione, per dar vita a qualcosa di buono. I Deathrite possiedono tutto ciò che serve. Nessuna distrazione è concessa! A volte, le abitudini sono utili, rafforzano il carattere, aiutano la concentrazione. In questo modo ogni cosa andrà bene. Soprattutto perché alle eccellenti abilità il gruppo unisce doti tecniche straordinarie. Sono pronti per il grande salto. "Into Extinction" fa male. Album da non perdere.

Contatti: deathrite.bandcamp.com - facebook.com/deathrite666

TRACKLISTING: Forsaken Tombs, Breathing Doom, Kingdom, Born Under A Guilotine, Vicious Throne, Into Extinction, Revenge & Reperations, Failure Of Existence, Plagues, Deathbed, Infernal Void, The Golden Age.


Nessun commento:

Posta un commento