venerdì 23 agosto 2013

Intervista: SJELLOS - "UNA TERRIBILE DIMENSIONE ASTRATTA"




NEGLI ULTIMI GIORNI HO AVUTO LA POSSIBILITA' DI CHIACCHIERARE CON TIBOR KNOPF. IL COMPOSITORE SVEDESE E' LA MENTE PULSANTE DEL PROGETTO SJELLOS (UNA DELLE REALTA' PIU' INTERESSANTI NEL PANORAMA DARK AMBIENT). PERSONA DISPONIBILE, PROFONDA E DOTATA DI UNA IMMENSA CREATIVITA'. DIMOSTRAZIONE E' QUESTO ALBUM INTITOLATO "TRANSMISSION LOST" PUBBLICATO PER L'ETICHETTA CRYO CHAMBER DI SIMON HEATH (ATRIUM CARCERI, SABLED SUN). LA SUA VISIONE PARALIZZANTE RACCHIUDE SCENARI DANNATAMENTE OSCURI E RACCAPRICCIANTI. A LUI LA PAROLA...

1. Parliamo del tuo progetto Sjellos. Quando e come hai iniziato? La tua è stata una decisione spontanea oppure tutto questo doveva solo accadere un giorno?

- Ho iniziato circa 3 anni fa. Sono stato fortemente ispirato da molte releases di musica black metal con le loro rispettive intros/interludes strumentali. Perlopiù ho ascoltato questo, così ho pensato di iniziare, provando a comporre la mia musica (tutto ciò è stato il vero calcio per avviare il progetto, mentre le mie influenze musicali sono elencate più avanti nell'intervista). Iniziai a produrre qualcosa circa 5 anni fa, allora tutto girava intorno all'elettronica e altri generi che ho voluto sperimentare. Quindi, per me questo è stato un nuovo passo per scoprire
e produrre un nuovo genere (non vorrei limitarmi a un solo stile però). Direi che l'idea/motivazione era sempre nella mia testa (spontaneamente) nel momento in cui ho iniziato a creare i miei primi concept ;). Quando vengo ispirato da qualcosa, oppure se arrivano improvvisamente delle idee voglio usare quell'istante nella sua gloria per ottenere più concept possibili.

2. Hai avuto un educazione musicale o sei un autodidatta?

- Completamente autodidatta. A volte è molto difficile, ma l'aspetto più importante è che si è soddisfatti con le proprie cose e uscite. In questo momento potrei dirti che non avrei mai pensato di arrivare a costruire un tale progetto e conoscere lo stesso Simon Heath!

3. Quando hai messo in atto i tuoi primissimi esperimenti musicali? Era musica elettronica o più dark?

- Sì circa 5 anni fa, è stato molto vario l'approccio, ho mescolato un sacco di generi, sperimentato con tanti suoni e creato stili diversi, per lo più elettronici. Poi mi sono concentrato su generi minori, ho sempre fatto quello che volevo. Nel complesso direi che il mio sound è dark come io amo / intendo quelle note basse e atmosfere intense, ma c'è anche del materiale chillout all'interno del flusso sonoro in modo da godere di suoni meno scuri nelle mie creazioni. Non mi importa se qualcosa è buio, luminoso, dark ambient e così via. Non ho schemi. Dalla mia musica la gente può sentire che non seguo le regole.

4. Quanto di vita personale e di esperienze vissute utilizzi per la creazione della tua arte? Personalmente ritengo che comporre musica, la stessa scrittura o qualsiasi altra cosa giri intorno a questo siano le forme migliori per esternare le proprie frustrazioni, i problemi, ecc... Sei d'accordo con me? E' questo ciò che Sjellos significa per te?

- Questo è difficile da dire, in quanto penso che dipende dal musicista stesso, non voglio affermare che le emozioni dovrebbero essere false o alterate, ma non vorrei nemmeno dire che la musica deriva solo dalle proprie esperienze. Ovviamente tutto il mio sound è guidato da emozioni, sentimenti, ma non sempre da esperienze personali. A volte ho voglia di raggiungere qualcosa di specifico e quindi mettere in guardia la gente con un messaggio, con alcuni elementi nascosti nella musica; altre volte voglio creare dei suoni che si adattano all'atmosfera. Come per esempio comporre una possibile traccia elettronic dance. Insomma un altro scopo per ottenere qualsiasi altra cosa (ovviamente non con Sjellos).



5. Come fai a scrivere la tua musica? Hai bisogno di uno stato d'animo specifico, di determinate emozioni... assumi alcool, droghe?

- Sì, sicuramente non posso stare lì seduto senza alcuna intenzione per lavorare su una nuova traccia. Questo è molto raro, se non del tutto. Ho avuto un sacco di idee. Molte volte tutto inizia in un certo modo e alla fine si evolve in qualcosa di diverso. Quando accade ciò sono sempre molto soddisfatto. Non riesco a creare dark ambient, fare un soundscape
o completare una traccia se splende il sole in cielo, perché mi trovo in uno stato d'animo diverso allora, quindi sì, per me è molto importante lo stato d'animo per non imitare solo qualcosa. Ho bisogno di sentire il suono che si crea lì in quel momento. E' un aspetto importante per il sottoscritto. Deve piacermi quello che faccio e per questo io lavoro su alcune canzoni per molto tempo o addirittura le metto in attesa se non sono pienamente soddisfatto, in modo da poterci ritornare più tardi su di esse.

6. Ci puoi parlare un po' delle prime incisioni del progetto Sjellos? Quanto differiscono dal debutto "Transmission Lost"? Qual è la differenza principale rispetto al tuo passato?

- Come ho già detto precedentemente, la prima registrazione/release era influenzata principalmente dalle vecchie atmosfere che ho assimilato durante l'ascolto di black metal, black ambient e musica dark ambient. Non volevo solo copiare altri artisti o progetti musicali (anche se avevo poca esperienza/conoscenza), infatti penso che in quelle tracce, sulla mia prima uscita/demo, la gente possa sentire tutto questo. L'artwork era diverso, come la stessa denominazione e così via, ma con questo non vuol dire che io non farò più metal, folk, black ambient. Se sento un concept album completo e in continua evoluzione sono soddisfatto, per questo mi piace pensare a Sjellos come qualcosa che si adatta a ciò. In realtà io lavoro già così, come una "Chiamata dal basso". Molti avranno notato che Sjellos in precedenza era scritto con un "O" diversa, la svedese "ø". Simon mi ha consigliato di cambiarla (anche se in realtà anch'io stavo pensando a tale possibilità)... così l'abbiamo modificata.

7. L'intero "Transmission Lost" è caratterizzato da dense melodie oscure e atmosfere fluttuanti. Da dove arrivano le fonti di ispirazione per la sperimentazione di suoni ed effetti con tali sorprendenti risultati? Perché questa necessità di sonorità dark ambient in "Transmission Lost"? L'album ha una sua originalità...

- In primo luogo, grazie mille per il tuo grande commento! Le ispirazioni provengono da ogni cosa, non ci sono specifiche cause/fonti. Un aspetto fondamentale in questo stile musicale è che si può sperimentare molto di più che in altri generi. Sjellos è per lo più "dark ambient", ma non si lega ad un "solo" genere. Io voglio fare quello che mi piace, non esitare e pensare. Quindi, se mi piace un Rhythmic Drum Pattern lo adatto sulla traccia su cui sto lavorando. Finora ho avuto grandi risposte / feedback dagli ascoltatori, tanto che alcuni stanno già parlando di un nuovo genere sentendo alcuni dei miei brani ;).

8. Hai qualcosa da dirmi sul titolo dell'album?

- Mi piace essere misterioso, amo il misticismo in generale. A mio parere il titolo scelto si adatta perfettamente all'album, per il resto lascio all'ascoltatore la libertà di interpretarlo :)



9. Chi vorresti elencare come influenze musicali? Che musica ascolti in questo periodo? Hai eventuali nuovi o interessanti album da consigliarmi?

- La lista potrebbe essere molto lunga, sarebbe ingiusto elencare solo alcune persone. Quello che vi posso dire è che mi hanno influenzato tante cose diverse non solo provenienti dall'ambito dark ambient, ma da diversi generi ! Anche da film, giochi, vita reale e così via... Naturalmente sto' ascoltando nuove releases del genere Dark Ambient, ma anche un sacco di altro materiale in stili musicali vicini al mio animo: EBM/Industrial, Black Metal, Chiptunes, House, Psytrance etc... solo per citarne alcuni ;). Non ho comprato nuovi album di recente anche perché ne ho ancora tanti da ascoltare. La vita è troppo breve per stare dietro a tutto, purtroppo...

10. Come sei entrato in contatto con la Cryo Chamber Records di Simon Heath (Atrium Carceri / Sabled Sun)? Cosa pensi di lui?

- Lui è "impressionante", non avrei mai immaginato di poter avere questa possibilità, ha dato molta attenzione al mio progetto "Sjellos". Sono molto felice di aver avuto la chance per far ascoltare il mio materiale a più persone. Non è complicato, drastico o severo su nulla, questo è molto importante a mio parere per la musica. E' fondamentale che tutte le etichette/persone non ti ostacolino sulla tua arte/produzione. Simon è una degli individui più gentili e disponibili che io abbia conosciuto online, vorrei incontrarlo di persona un giorno, senza di lui non credo avremmo fatto quest'intervista e meno gente sarebbe entrata in contatto con Sjellos. Molti ringraziamenti vanno a Simon!

11. Mi piace il tuo attuale suono! Continuerai a seguire questa linea e direzione?

- Non posso promettere/dire se continuerò esattamente sullo stile di "Transmission Lost". Penso sia difficile esprimere qualcosa al riguardo perché questo album ha già una vasta gamma di diversi stati d'animo, molteplici strutture, sound design, che qualcuno potrebbe pensare si tratti solo di "dark ambient". Vorrei anche fare una release diversa se sentirò la necessità. Tutto quello che posso dire finora è che si dovrebbe sentire "Sjellos" perché si avvale di più tracce sperimentali ;)

12. Stai ascoltando dark ambient in questi giorni? Se si, potresti elencare gli album che hai approfondito ultimamente?

- Negli ultimi giorni il nuovo Neizvestija - Majak, Sephiroth - Draconian Poetry, Sabled Sun -2145.

13. Quali sono le tue aspettative personali per quest'anno 2013?

- Ottenere finalmente i miei altri concept fatti con "Sjellos"! Poi, poter collaborare con più persone là fuori, mi piace lavorare così e condividere idee musicali e quindi parlare di musica. Voglio provare cose nuove e lavorare sui miei altri progetti musicali.

14. Grazie per l'intervista! Un piacere parlare con te. Hai qualcosa da aggiungere?

- Grazie a tutti voi per l'ottimo feedback che ho ricevuto finora! Per me ogni supporter / fan / ascoltatore è molto importante. Sono anche arrivate critiche negative che mi hanno dato modo di valutare le diverse opinioni della gente. Sentitevi liberi di scrivermi e di diffondere la parola!

E un grande grazie anche a te Christian!



CONTATTI:

facebook.com/Sjellos?ref=stream
cryochamber.bandcamp.com/album/transmission-lost

SJELLOS line-up:

Tibor Knopf - compositore


RECENSIONE:
SJELLOS "Transmission Lost" DIGITAL ALBUM 2013 - cryo chamber



Nessun commento:

Posta un commento